Dove la Valle dell'Adige si restringe formando una chiusa, nel fondovalle e sulle colline attorno all'antico borgo di Salorno, l'esperienza e dei viticoltori fanno della coltivazione della vite un'arte, che si esprime nella qualità di Tolloy.

I VINI PREGIATI DELL'ALTO ADIGE

La "terra tra i monti", come anticamente veniva chiamato l'Alto Adige, è uno dei paesaggi più variopinti d'Europa. Le dolci colline che circondano il paese di Salorno garantiscono rigogliosi vigneti grazie alla presenza delle Alpi, che proteggono dai venti freddi del nord. La particolare vocazione del suolo, il clima secco e l’abbondanza di giornate con temperature miti assicurano la perfetta maturazione delle uve.
Il grande transito di viaggiatori fece sviluppare varie attività ricettive, tra cui anche le osterie, teatro di riunioni e di importanti decisioni sotto il vigile occhio dell’oste. E proprio all’oste di una delle locande più rinomate di Salorno all’inizio del Settecento, Johann Tolloy, viene dedicata Tolloy, linea di pregiati vini dell’Alto Adige nata con la collaborazione di Mezzacorona con la Cantina di Salorno.